Affiliate marketing: Come tracciare degnamente una campagna sweepstake – Armando Iandolo webinar

webinar5
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Martedì 15 Gennaio 2019 ho ospitato sulla mia pagina Facebook Armando Iandolo., un amico fraterno, un eccellente collega e soprattutto un “fantasista” del digital Marketing e dell’Affiliate Marketing in particolare.

Abbiamo condiviso 1 anno di lavoro insieme in GoGoBus, e professionalmente ed umanamente ci conosciamo alla perfezione.
In 45 minuti abbiamo affrontato a 360° gradi il tema del tracciamento legato ad una particolare campagna di affiliate marketing, quelle sweepstake.

Questi sono gli argomenti che abbiamo affrontato:
Tracciamento e campagne affiliate marketing: in che rapporto siamo?
Importanza Analytics in una campagna affiliate marketing
Buyer Personas – customer Journey: quanto contano nella tua strategia di affiliate marketing?
Un bel Funnel per una campagna sweepstake

Questa è una trascrizione integrale della live.

Trovi il video in fondo al posto, insieme alle slides.

Tracciamento e campagne affiliate marketing: in che rapporto siamo?

E’ fondamentale se vuoi attivare delle campagne di affiliate marketing da zero (ovvero senza conoscere il tuo prospect, quali sono i suoi pain points, qual è l’angolo migliore, che spesso si riferisce a CTR e CR più alti) senza affidarsi ad un buon tracker che appunto consenta di andare a tracciare le performance di:

  • Angles
  • Creatività
  • Geo
  • Carrier
  • Device

Chiaramente il tracker non è l’unico strumento di cui un affiliate marketer deve disporre.

Se possiedi landing page tue, è fondamentale avere come minimo un servizio di analytics (Google Analytics, oltre ad essere ben articolato e completo, è soprattutto GRATUITO) e anche dei software di monitoraggio del comportamento degli utenti sulla tua landing page (mi riferisco ad HotJar).

Se un affiliate marketer lancia una campagna senza avere come minimo un toolkit di software di tracciamento sta esclusivamente regalando i suoi danari alla fonte di traffico. Il dato è sexy, perché se lo interpreti bene ti fa guadagnare.

Importanza Analytics in una campagna affiliate marketing.

E soprattutto in una sweepstake

E’ fondamentale implementare il codice di Google Analytics nella tua landing page.

Con Analytics studi il tuo pubblico, vedi cosa funziona e cosa non funziona.

Se usi una strategia multicanale puoi individuare le migliori fonti di traffico, i segmenti di audience migliori e gli interessi in-market, che sono una El Dorado: puoi utilizzare degli angle e delle creatività studiate ad hoc per il tuo segmento migliore.

Faccio un esempio.

Se lanci una campagna del prodotto X, e noti che il pubblico che ha un conversion rate più alto ha come interesse in-market il Gossip, puoi usare delle creatività inserendo personaggi/riviste/blog che trattano argomenti di Gossip, facendolo ruotare intorno al prodotto X che vuoi vendere.

Tutto questo puoi farlo utilizzando le enormi potenzialità di Google Analytics.

Le sweepstake necessitano assolutamente di Analytics, perché sono le campagne più difficili in assoluto (parlo delle CC e/o PIN-SUBMIT, non della merda da 1,20 $ che propinano vari network di affiliazione): devi convincere delle persone a lasciarti i loro dati sensibili, ed a confermarteli.
In cambio di nulla, se non della vaga possibilità di vincere un prodotto.

Quindi in questo caso il funnel di acquisizione utente e la landing page devono essere molto short, convincenti ed immediate.

Devi quindi tenere conto di tutti gli elementi/triggers che possono rassicurare il prospect, ed il tracciamento con Analytics è in questa fase ESSENZIALE.

Buyer Personas – customer Journey: quanto contano nella tua strategia di Affiliate marketing?

Sono essenziali.
Bisogna imparare che fare marketing in un certo modo significa non trascurare nulla, a meno che non vi piaccia buttare soldi.

Fare performance marketing, ammettiamolo, significa essere degli stalker con manie di perfezione e spesso di onnipotenza, per poi cadere rumorosamente a terra appena molli la presa.

Questo vale soprattutto per le sweepstake: chi partecipa a questa tipologia di contest ha due caratteristiche:
E’ sempre alla ricerca di prodotti da vincere, dal più inutile alla Fiat 500 XL, ed è sempre più allenato ed esperto.
Ha degli interessi legati alle serie tv, film, musica.

E’ una caratteristica di tutti, sembra assurdo ma è vero.
Quindi prenderlo esclusivamente con le Facebook Ads non è conveniente, e nemmeno professionale.

Un bel Funnel per una campagna sweepstake

Facebook Ads:

Campagna VV, Video di max 15s che annuncia il lancio del contest.
Lo fai andare per 7gg, il tempo di ottenere almeno 15-20k views al 75+95%

Retargeting su VV 75+95%, post con logica growth tool di ManyChat, con il fine di iscriversi al BOT per ricevere novità, aggiornamenti e finalmente il lancio del contest.

Nurturing di 10-15gg attraverso il BOT, facendo molto storytelling.
Acquisizione email mediante il BOT.

Lancio del contest attraverso almeno 3 fonti di traffico:
BOT
DEM
Facebook Ads (consigliatissima la carosello)
Google Display (retargeting)
Notifiche Push

Come ho detto sopra, bisogna essere degli stalker per fare bene affiliate marketing.

VIDEO DEL WEBINAR

Armando Iandolo e l’Affiliate Marketing

SLIDES DEL WEBINAR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come realizzare COPY e VISUAL per una Facebook ADS che spacca!

Iscriviti alla mia newsletter e ottieni subito la mia checklist in 9 punti