Campaign Budget Optimization e Regole Automatizzate per lo Scaling​ – webinar con Filippo Bova

webinar11
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Sai cosa sono le Campaign Budget Optimization?

Ieri ho ospitato sulla mia pagina Facebook Filippo Bova, Digital Strategist & ADV Manager, esperto su tutte le principali piattaforme di Advertising con un focus particolare sulle Performance.

Abbiamo parlato di CBO: le Campaign Budget Optimization

  1. CBO: cosa sono e come funzionano
  2. Quando diventeranno obbligatorie e perchè
  3. Vantaggi e svantaggi delle CBO
  4. Mindset da utilizzare sulle CBO
  5. CBO e regole automatizzate per lo Scaling

Trovi il video in fondo al post, insieme alle slides.

CBO : cosa sono e come funzionano

La Campaign Budget Optimization, o comunemente chiamata CBO, è una Campagna il cui Budget viene distribuito a livello di Campagna e non a livello di Gruppo di Inserzioni.

  • Il budget di una campagna è il budget che fissi al livello della campagna (anziché al livello del gruppo di inserzioni).
  • L’importo che stabilisci può essere applicato togni singolo giorno di pubblicazione della campagna (budget giornaliero) oppure alla durata totale della campagna (budget totale). I budget di tutte le campagne usano l’ottimizzazione del budget.
  • Ottimizziamo il budget della tua campagna in tempo reale sulla base di ogni singola opportunità. Il nostro obiettivo è quello di offrirti i migliori risultati possibili e, per quanto riguarda il costo di tali risultati, vogliamo che rispecchino la tua strategia di offerta.

QUANDO DIVENTERANNO OBBLIGATORIE E PERCHE’

Facebook renderà obbligatorie le CBO a Settembre 2019.

Questo perchè Facebook vuole trovare automaticamente e continuativamente le migliori opportunità disponibili per ottenere risultati da tutti i gruppi di inserzioni e distribuisce il budget della tua campagna in tempo reale per farti raggiungere effettivamente i risultati prefissati.

VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE CAMPAIGN BUDGET OPTIMIZATION

Vantaggi

1. Il processo è automatizzato: (non siamo più padroni a livello dei vari Gruppi di Inserzioni) ma sarà Facebook grazie ai meccanismi di Machine Learning che andrà a distribuire il budget ma non in maniera omogenea: solitamente Facebook va a spenderà il budget nelle prime ore sugli Adset che secondo Facebook potrebbero performare meglio.

2. Maggiori conversioni ad un costo inferiore.
3. Si potrà gestire più Adset in maniera “tranquilla”.

Svantaggi

1. Non abbiamo il controllo dei singoli Gruppi di Inserzioni.

2. La CBO può andare bene se tutti gli Adset hanno un audience simile (es: pubblico freddo) ma non lo stesso scopo (es. conversione e lead).

Altro problema: supponiamo di realizzare una campagna di Lead Generation dove inseriamo diverse audience. L’algoritmo andrà a spendere il Budget su quei Gruppi di Inserzioni che hanno una CPL più bassa. In questo caso siamo sicuri che questo sia un bene? Non è sempre vero che una CPL bassa sia un bene. Se per gli E-Commerce non importa fare questo ragionamento, per la Lead Generation invece si. Quasi sicuramente avere più Adset con obiettivo lead in una CBO sarà un problema e quindi consiglio di fare 1 CBO – 1 Adset – 1+ Ad.

MINDSET DA UTILIZZARE SULLE CBO

Se prima avevamo in una stessa campagna il pubblico freddo e il pubblico caldo ora servirà fare una specifica campagna per ogni Adset.

Esempio

Lanciamo una campagna per un Brand di persone che non conoscono il brand e di persone che già conoscono il Brand.

La CBO andrà a spendere esclusivamente il budget sulle persone che già conoscono il Brand poichè Facebook pensa che sia il target più performante (in quanto conosce il Brand) ma in realtà non è così.

Parere personale

Personalmente non sono molto amante degli automatismi perché mi piace avere sotto controllo di tutto quello che succede. In quanto molte volte sulle piattaforme adv ci possono essere dei bug e non avendo il controllo perdiamo un sacco di soldi. Come per esempio nel Gruppo di Inserzioni ci sono le Espansione degli Interessi.

Il mio consiglio è di iniziare a giocarci e ragionare con le CBO in modo da capire il funzionamento e essere pronti a Settembre quando le CBO saranno obbligatorie.

CAMPAIGN BUDGET OPTIMIZATION E REGOLE AUTOMATIZZATE PER LO SCALING

Cosa sono le regole automatizzate

Le regole automatizzate ti consentono di apportare modifiche nel tuo account in modo automatico, in base alle impostazioni e alle condizioni scelte. Puoi modificare lo stato degli annunci, il budget, le offerte e molto altro ancora

L’utilizzo delle regole automatizzate consente di risparmiare tempo poiché riduce la necessità di monitorare le campagne e di apportare frequenti modifiche manuali.

Quando utilizzare le regole automatizzate – Testing (quando ci sono 20/30+ Adset)

– Scaling di E-Commerce, offerte in affiliazione, Lead Generation, Mobile App Installs, ecc.

Perchè sono utili le regole automatizzate:

– Ti aiutano nel processo di monitoraggio
– Ti ottimizzano una Campagna
– Ti avvertano tramite email il cambiamento di una Campagna

Esempio di regole automatizzate:
Metti in pausa un’Ad con prestazioni scarse quando raggiunge una metrica specifica.

Aumenti il budget se raggiungi una determinata CPA ad un costo ideale.

Aumenta l’offerta se la spesa giornaliera totale è inferiore a un determinato importo.

– Aumenta il budget in base al ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS). – Disattiva una campagna specifica in un giorno specifico.

– Costo inferiore con limite d’offerta
Pubblicazione accelerata

Aumenta ogni 1ora e 30’ la Bid del 5% se la CPA è < 12€ e la spesa dell’Adset è inferiore a 50€

VIDEO DEL WEBINAR

Live con Filippo Bova sulle Campaign Budget Optimization

SLIDES DEL WEBINAR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come realizzare COPY e VISUAL per una Facebook ADS che spacca!

Iscriviti alla mia newsletter e ottieni subito la mia checklist in 9 punti