Tracciamento BOT e modelli di attribuzione – webinar con Simo Magazzù

webinar4
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Giovedì 20 dicembre ho parlato di tracciamento BOT e modelli di attribuzione con Simo Magazzù.

Manychat rappresenta ad oggi la soluzione più completa sul mercato per la creazione di chatbot, il nuovo vero trends del web marketing.

Open rate quasi pari al 90%, click rate del 25/30%: questi numeri (che ti confermo dal mio Bot) hanno attratto numerosi marketers che si sono lanciati alla creazione di strategie per acquisire e soprattutto “nutrire” gli utenti tramite bot.

Chiaramente monitorare e tracciare ogni comportamento dell’utente all’interno ed all’uscita del nostro bot è fondamentale per ottimizzare i percorsi di conversione.

Ecco perchè con Simone abbiamo parlato di tracciamento e Bot, con particolare attenzione a Manychat, tool che utilizziamo entrambi.

Di cosa abbiamo parlato:
Tracciamento e messenger bot: in che rapporto siamo?
Importanza Analytics in una bot strategy
Buyer Personas – customer Journey: quanto contano nella definizione dei contenuti giusti per il tuo bot?
Modelli di attribuzione e bot: riesci a fare percepire il giusto peso del tuo bot all’interno di una digital strategy?

Trovi il video in fondo al post.

Tracciamento e messenger bot: in che rapporto siamo?

Il tracciamento è abbastanza soddisfacente. 

Manychat ha un ottimo tracking interno e permette di assegnare “tags” anche a posteriori, il che è molto utile.

Il tracciamento di azioni compiuto sul sito web, usando Messenger come canale, si affida invece ai parametri UTM.

Importanza Analytics in una bot strategy

La possibilità di analizzare i dati è essenziale in qualunque strategia.

Per i bot in particolare, grazie ai dati forniti da Manychat, è semplicissimo capire a che punto l’utente si è bloccato, quale è stata la domanda di troppo, o cosa lo ha confuso. 

Parlando invece di dati esterni a Manychat, il canale di comunicazione va sempre scelto in base al target.

L’analisi della propria audience è quindi fondamentale

Buyer Personas – customer Journey: quanto contano nella definizione dei contenuti giusti per il tuo bot?

Contano moltissimo.

La comunicazione e i contenuti sono sempre pensati per punti diversi della customer journey e per utenti diversi.

Se l’utente è entrato nel bot dopo aver acquistato la prima volta, sarà particolarmente interessato a promozioni per riacquistare.

Se invece l’utente è entrato nel bot a freddo, sarà interessante pensare ad una sequenza di nurturing.

Credo che il ragionamento sia uguale per qualunque altro canale di comunicazione.

Bisogna sempre sapere con chi si sta comunicando ed essere il più rilevanti possibili. 

Modelli di attribuzione e bot: riesci a fare percepire il giusto peso del tuo bot all’interno di una digital strategy?

Sì, utilizzando i parametri UTM è possibile tracciare i risultati su Google Analytics esattamente come lo facciamo con le ads di Facebook.

Ovviamente questo vale nello scenario in cui Analytics sia installato 100% correttamente, il che è abbastanza raro, specialmente nei siti grossi con tantissimo traffico.

Come sempre, i dati sono buoni solo quando il tracciamento è buono.

VIDEO DEL WEBINAR

SLIDES DEL WEBINAR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come realizzare COPY e VISUAL per una Facebook ADS che spacca!

Iscriviti alla mia newsletter e ottieni subito la mia checklist in 9 punti